Il DPCM pubblicato in data 9 marzo, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestionedell'emergenza epidemiologica da COVID-19, introduce delle restrizioni ad alcune attività economiche prevedendo, sull’intero territorio nazionale, la sospensione delle attività dei centri benessere. 

download 1 copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia

La definizione di “centro benessere” utilizzata nel decreto corrisponde ad uno specifico codice Ateco (96.04.10: gestione di bagni turchi, saune e bagni di vapore, solarium, centri per snellimento e dimagrimento, centri per massaggi, centri per cure antifumo eccetera) diverso dai codici Ateco relativi a:

Servizi di saloni di barbiere e parrucchiere (96.02.01),
Servizi di istituti di bellezza (96.02.02),
Servizi di manicure e pedicure, (96.02.03),
attività di Tatuaggio e piercing (96.09.02).

Per tale ragione si ritiene che le attività di estetica e acconciatura oggi non siano soggette a limitazioni nell’apertura. In ogni caso, il gestore, sulla base delle disposizioni contenute nel decreto è tenuto a adottare modalità di accoglienza dei frequentatori idonee ad evitare assembramenti di persone e tali da consentire agli stessi il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
In caso di violazione è prevista la sospensione dell’attività.

In tutto il territorio nazionale, inoltre, nelle giornate festive e prefestive è prevista la chiusura gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali. Si ritiene, pertanto, che anche i saloni di acconciatura ed estetica - presenti all’interno dei predetti centri commerciali - siano soggetti a tale disposizione.

Come già specificato nelle precedenti comunicazioni, l’invito è quello di rimarcare agli associati la necessità di adottare le misure igienico sanitarie previste dalla normativa di settore e a rispettare regole di buon senso nell’accoglienza dei clienti e nella gestione organizzativa dell’attività: organizzare gli appuntamenti in modo da evitare code in sala d’attesa, non accogliere clienti che manifestino sintomi da infezione respiratoria, utilizzare per qualsiasi tipo di prestazione guanti monouso e mascherine, lavarsi adeguatamente le mani tra un cliente e l’altro, mettere a disposizione dei clienti soluzioni igieniche e disinfettanti per le mani.

Non mancheremo comunque di aggiornarvi se dovessero esservi novità.

cosa ti offriamo

servizi web